La Poderosa Basket S.S.D. dopo essere stata sconfitta sul campo dalla Prometeo Rieti, a cui già al termine della gara ha inviato ed invia ora nuovamente il più sincero in bocca al lupo per il proseguo dei play off,  deve purtroppo registrare una ben più grave sconfitta ad opera di tre persone che nulla hanno a che vedere con la nostra Società e ci sentiamo di dire con i nostri tifosi. Tuttavia “grazie” a queste tre persone Montegranaro sportiva ne esce umiliata. Tutto ciò nonostante l’encomiabile servizio d’ordine messo in essere dalle forze dell’ordine che ringraziamo dal profondo per l’opera svolta.  La Poderosa Basket S.S.D. è ovviamente vicina a quel padre a quella madre ed a quel figlio di Rieti che loro malgrado sono state vittime di un atto che si commenta da solo. Nello sport ci sono solo avversari da tentare di superare. Non ci sono nemici da demonizzare o peggio da abbattere. L’amarezza in questo momento è massima all’interno del nostro sodalizio in quanto l’accaduto è completamente all’antitesi rispetto al modo di essere da parte della nostra Società ed in particolare da parte del Presidente Riccardo Bigioni: “Apprendo con grande dispiacere quanto accaduto e formulo i miei migliori auguri di pronta guarigione per la persona vittima di questo agguato. Condanno con tutta la forza possibile un agguato che è  un atto di pura delinquenza e che nulla ha a che vedere con lo sport. I sentimenti che convivono in mé in questo momento sono di grande vicinanza con le vittime, di enorme amarezza, di tristezza infinita per un fatto che non doveva e non deve mai più accadere in futuro se ancora si vuole che il sottoscritto e la società che guido continui ad operare in questo mondo della pallacanestro”.

 

 

 

 

Ufficio Stampa Poderosa Basket S.S.D. Montegranaro