Partenza fissata alle ore 14 di oggi pomeriggio per la Dino Bigioni Shoes, attesa dal lungo viaggio in direzione Martina Franca, dove domani pomeriggio (ore 18) i gialloneri sfidano i locali della DueEsse. La Poderosa cerca un successo per tornare a fare punti lontano da Montegranaro, visto che l’ultima trasferta, quella di Valmontone, risultò amara per la compagine di coach Steffè. Anche stavolta, come allora, l’avversaria sulla carta sembra ampiamente alla portata di Gatti e compagni, almeno stando alla classifica. Martina Franca occupa il 12° posto in classifica con 10 punti, in piena bagarre per evitare la retrocessione e con quattro sconfitte nelle ultime cinque giornate. Ma, come abbiamo visto in terra laziale, sottovalutare gli impegni in questo campionato può essere drammatico.

La formazione pugliese non è cambiata rispetto al match di andata che la Dino Bigioni Shoes vinse non senza soffrire nella prima parte del match. La punta di una DueEsse che solitamente fa una tremenda fatica a trovare il canestro (appena 59,2 punti di media, peggior attacco del girone per distacco) è sicuramente l’argentino Andres Bergamin, ala che può colpire sia da sotto che da fuori e che viaggia a 13,5 punti a partita. L’unico altro giocatore in doppia cifra è la guardia Nicolas D’Arrigo, vincitore della serie B lo scorso anno a Rieti con il nostro Rosignoli e che finora viaggia a 10,2 punti e 5,0 rimbalzi di media. Sotto le plance attenzione alla solidità di Gaetano Spera, uno che va spesso vicino alla doppia-doppia (9,6 punti e 10,8 rimbalzi), mentre a completare la squadra c’è una lunga schiera di comprimari che a turno sanno ergersi a protagonisti. Dal playmaker ex Osimo Stefano Cunico (8,4 punti a partita) al tiratore Alessandro Marra (8,0 di media col 42% da 3) passando per l’ala Luis Marengo (7,1 punti e 3,2 rimbalzi a partita) e il figlio d’arte Giacomo Dell’Agnello (5,9 punti e 4,2 rimbalzi ad allacciata di scarpe).

Servirà la Poderosa dei giorni migliori per evitare rischi al PalaWojtyla e mantenere la vetta della classifica. Anche perché all’orizzonte si staglia già il big match della prossima settimana contro San Severo.