Penultima puntata dell’anno per i nostri “Poderosi da esportazione”, scesi in campo nel weekend passato nei campionati di Serie B e C in giro per l’Italia.

Iniziamo il nostro viaggio dal Piemonte, precisamente da Borgosesia, dove la Gessi Valsesia ha colto una bella vittoria per 64-55 su San Maniato con l’ormai solita prova “lebroniana” di Mattia Magrini: 11 punti, 6 rimbalzi e 9 assist in 34’ per la guardia osimana e i piemontesi restano in piena zona playoff nel girone A. Zona playoff nella quale resta saldamente anche Montecatini, che supera quota 100 contro Livorno con 7 punti in 14′ di Riccardo Callara. Nel girone B, invece, consolida il suo 5° posto la Rekico Faenza, che travolge Desio per 96-70 con un Marco Perin da 6 punti e 6 assist in 32’. Rotolando verso sud, brutto scivolone per Scauri, che cade a Roma contro la Tiber per 84-70. Raffaele Marzullo si ferma a 4 punti e 3 rimbalzi in 20’ ma i laziali restano in piena bagarre playoff nel girone D.

Scendiamo in Serie C Silver partendo dal Friuli Venezia Giulia: la Lussetti Trieste piega la Ubc Udine per 75-63 con 13 punti di Matteo Cernivani e si mantiene al quarto posto in graduatoria. Tornando nelle Marche, invece, continua senza soste la marcia in vetta della Mosconi Ancona di Matteo Redolf: 95-72 rifilato alla Sambenedettese con 15 punti dell’ala e vetta della classifica sempre più solida. Alla Samb non bastano i 9 punti di Giuseppe Angellotti. Cresce la Sutor Montegranaro, che sale al terzo posto battendo la BaseArt Pesaro per 60-50, ma resta ancora a secco Matteo Cesana. Ok anche la iCubed Pedaso, che travolge la Virtus Porto San Giorgio per 91-65 con un Carlo Ortenzi di nuovo in forma smagliante (21 punti), mentre cade a domicilio Falconara, beffata per 57-60 dalla Halley Matelica con un Riccardo Migliorelli da 1 punto a referto.