Un sontuoso Valerio Amoroso (28 punti, 12 rimbalzi, 35 di valutazione) mette il sigillo su un 2017 da ricordare in casa XL EXTRALIGHT®. I gialloblu tornano al successo piegando la Andrea Costa Imola, difendono il secondo posto in classifica in coabitazione con Udine e Bologna e domenica prossima si giocheranno le chance di accedere alla Coppa Italia nel big match contro la capolista Trieste. Guai però a pensare che sia stata facile, anche se la Poderosa, dopo un avvio in equilibrio, ha praticamente sempre menato le danze. Ci è voluta tutta la classe del capitano per dare la spallata decisiva alla coriacea formazione gialloblu, che dopo essere precipitata a -16 nel corso del terzo periodo ha avuto la forza anche di tornare a -3, prima di inchinarsi una volta per tutte.

Eppure in avvio i romagnoli, privi di Prato, avevano messo spavento ai ragazzi di coach Ceccarelli, messi subito spalle al muro da due triple in un amen di Alviti e Gasparin per quello che resterà il massimo vantaggio imolese del match (2-6 dopo 2’). Powell e Amoroso, però, iniziano a maltrattare la difesa biancorossa e quando il lungo napoletano batte sul fondo Maggioli e gli inchioda in testa una paurosa schiacciata rovesciata la Poderosa mette per la prima volta il naso avanti (15-14 al 6’). Il primo strappo i veregrensi lo producono nel secondo periodo: la Andrea Costa va in rottura prolungata in attacco, Corbett e Powell azzannano la preda sanguinante e quando Amoroso piedi a terra colpisce dall’arco la XL EXTRALIGHT® sta spiccando il volo (46-33 al 19’). La Poderosa riprende da dove ha finito a inizio terzo quarto, toccando il massimo vantaggio sul +16 (51-35 al 22’ con appoggio di Powell) ma la banda di coach Cavina si ritrova proprio quando è con un piede sul baratro. La difesa romagnola ringhia su una Poderosa che pare aver smarrito il filo e con le rasoiate di Penna e le triple di Alviti Imola torna addirittura a -5 sul finire del quarto (61-56). Ora la XL EXTRALIGHT® sembra avere paura, la tripla del razzente play biancorosso porta i suoi addirittura ad un possesso di distanza (66-63 al 33’), ma nel momento di massimo difficoltà ecco tutta la classe del capitano: canestro da sotto, tripla, altro canestro nel pitturato (con un mezzo un paio di giocate di peso specifico assoluto di Treier) sono montanti che stendono una Andrea Costa orgogliosa ma ormai alle corde. Finisce con la vittoria stagionale numero 10 il 2017 gialloblu. Un 2017 irripetibile che, si spera, faccia da viatico ad un 2018 altrettanto scintillante.

Queste le parole di coach Gabriele Ceccarelli in sala stampa: “Come ci capita a volte, in alcuni passaggi ci siamo specchiati nella nostra bellezza offensiva, ma la realtà è che quando difendiamo è dura per tutti. E abbiamo sbagliato tanti buonissimi tiri aperti. A questi ragazzi va detto solo grazie e complimenti per quello che hanno fatto finora, perché sappiamo che fare altre 10 vittorie da qui in avanti sarà dura. Sappiamo che domenica andiamo in casa della capolista, una squadra ferita che vorrà riscattarsi. Ma noi non abbiamo niente da perdere e da guadagnare una Coppa Italia che ci meritiamo per l’impegno che ci abbiamo messo fino ad ora. Ci prendiamo due giorni per festeggiare il nuovo anno poi inizieremo a preparare la partita con Trieste come abbiamo preparato tutte le altre: per andare a vincere”.

Queste le parole di Ousmane Gueye in sala stampa: “Abbiamo finito l’anno nel migliore dei modi. Siamo sempre secondi, dobbiamo essere contenti ed orgogliosi di quanto abbiamo fatto fino ad ora anche se, a conti fatti, ancora non abbiamo fatto niente. Per questo ora ci prendiamo due giorni di riposo e poi ci rimettiamo al lavoro come abbiamo sempre fatto”.

 

XL EXTRALIGHT® MONTEGRANARO-ANDREA COSTA IMOLA 79-70

MONTEGRANARO: Angellotti ne, Scocco ne, Rivali, Campogrande 5, Maspero 2, Treier 4, Zucca 2, Corbett 18, Amoroso 28, Powell 14, Altavilla ne, Gueye 6. All.: Ceccarelli.

IMOLA: Turrini ne, Bell 11, Maggioli 6, Wiltshire ne, Cai ne, Wilson 14, Gasparin 5, Toffali, Rossi, Penna 16, Simioni 2. All.: Cavina.

PARZIALI: 26-23, 20-12, 15-21, 18-14.