Siamo ormai nelle settimane che contano anche per i Poderosi da esportazione rimasti ancora in corsa nei campionati di Serie B e C.

Sono già spalle al muro tanto Montecatini quanto la Gessi Valsesia nelle semifinali del tabellone B del terzo campionato nazionale. I termali hanno perso gara 1 e 2 contro la dominatrice della stagione regolare Cento rimediando due sonore batoste: 92-63 domenica e 86-61 martedì, con Riccardo Callara autore di 6 punti in 14’ nella prima e 0 in 8’ nella seconda. Per i piemontesi ko pesante nella prima sfida della serie (98-63) contro la All Foods Firenze, praticamente una beffa nella seconda, terminata col punteggio di 69-64: in entrambi i casi grande protagonista Mattia Magrini, autore di 24 punti e 6 rimbalzi in 30’ in gara 1 e di 22 punti con 5 rimbalzi e 7 assist in 32’ in gara 2. Per entrambi gare da non fallire venerdì sera a domicilio.

In Serie C Silver friulana, è finita in semifinale la corsa della Lussetti Servolana Trieste: la sconfitta in gara 2 per 72-81 contro San Daniele del Friuli significa fine corsa per il team di Matteo Cernivani (che era all’Alma Arena martedì per la sfida tra i padroni di casa e la Poderosa), autore di una grande prova da 15 punti. Vola invece agli spareggi per la Serie B la Sutor Montegranaro, che ieri ha battuto Matelica in gara 4 di finale di C Silver Marche per 84-71 (Francesco Ciarpella 0) e si giocherà l’1-3 giugno prossimi il salto di categoria. Pass per gli spareggi ancora da conquistare invece per la Mosconi Ancona, che gioca la sua gara 4 stasera contro il Bramante Pesaro: in gara 3 i dorici avevano vinto per 77-64 con un Matteo Redolf da 9 punti. Al via sabato invece l’ultimo turno di playout: la Virtus Porto San Giorgio di Simone Cimini sfiderà la Vis Castelfidardo, chi perde la serie scende in Serie D.