Home
Una XL EXTRALIGHT® con la targa estone: arriva anche Treier Stampa E-mail
Scritto da Marco Pagliariccio   

Image 

La Poderosa Pallacanestro Montegranaro è lieta di annunciare l’ingaggio per la stagione 2017/2018 (con opzione pluriennale) dell’atleta Kaspar Treier, proveniente dalla PMS Moncalieri (Serie B girone A). Giocatore dal grandissimo potenziale, sarà l’ultimo tassello in entrata per la rinnovata XL EXTRALIGHT®.

Ala di quasi due metri, nato il 19 settembre 1999 a Tartu (Estonia), il neo gialloblu è cresciuto nella sua città natale giocando insieme all’altro nuovo acquisto della Poderosa Arnold Mitt nell’Erkmaa Korvpallikool. Nel 2014 Moncalieri gli mette gli occhi addosso e dopo un provino decide di puntare forte su di lui. In Piemonte, giorno dopo giorno, Kaspar cresce sia fisicamente che tecnicamente nel florido settore giovanile della PMS, che per la stagione 2016/2017 decide di lanciarlo in prima squadra insieme al resto della promettente nidiata dei ’98-’99. Risultato: la squadra, divisa equamente tra senior ed under di casa propria, chiude al primo posto nel girone A di Serie B, partecipando alla Coppa Italia ed inchinandosi in semifinale alla corazzata Cento in campionato. E Treier, non ancora maggiorenne, partendo dalla panchina dà subito il suo solido contributo: 3,2 punti e 1,6 rimbalzi in 11,5 minuti in campionato, con un high di 19 punti nella vittoria contro Oleggio, cifre che salgono a 3,4 punti e 2,6 rimbalzi in 16,4 minuti nei playoff, con una bella prova da 12 punti in gara 1 di semifinale vinta contro Cento. È comunque a livello giovanile che l’estone ha raccolto finora le maggiori soddisfazioni. Da ultima la vittoria dello scudetto Under 20 nelle Finali Nazionali di Roseto dello scorso aprile. Di quelle finali, Treier fu anche nominato miglior giocatore, trascinando i gialloblu di peso verso il titolo con un torneo da 16,5 punti a partita. Nei giorni scorsi, inoltre, ha preso parte agli Europei Under 18 Division B in corso proprio in Estonia, a Tallinn, vestendo la canotta della sua Nazionale. Peccato che un piccolo problema alla caviglia l’abbia fermato dopo la prima partita disputata, nella quale era partito in quintetto siglando 11 punti con 3/3 da 3 e 4 rimbalzi in 20’ nella nettissima vittoria dei suoi per 94-55 contro la Svizzera.

Queste le prime parole del nuovo giocatore gialloblu: “So che la dirigenza mi ha visto e apprezzato alle Finali Nazionali Under 20, poi quando la squadra è salita dalla B alla A2 si sono subito messi in contatto con me. E questo è successo già verso la metà di giugno, segno che credevano davvero in me. Mi è piaciuta subito l'idea di venire a Montegranaro sia perché è una piazza storica e sia perché penso sia una opportunità per la mia crescita. Ho parlato con il coach, mi ha fatto una ottima impressione. Mi ha detto che giocherò sia da 3 che da 4, che sono i miei ruoli naturali. Conosco già Amoroso dato che ha giocato a Torino quando io ero appena arrivato e poi ovviamente Mitt, dato che siamo stati compagni di squadra in Estonia. Sono carico e non vedo l'ora di iniziare”.

 
< Prec.   Pros. >