-
MAIN SPONSOR

XL Extralight

Officine Creative

Bramac

Macrosoft 

Alvise Berdini 

 

Home arrow Contatti
Corbett e i 3 mila del PalaSavelli rendono magica la prima vittoria della XL EXTRALIGHT® Stampa E-mail
Scritto da Marco Pagliariccio   

Image 

2822 spettatori. Prima storica vittoria in Serie A2. Prima vittoria stagionale. Un domenica perfetta per la XL EXTRALIGHT® Montegranaro, che piega una orgogliosa Roseto Sharks mandando in visibilio un PalaSavelli gremito come non lo si vedeva da tanti anni. Una partita fotocopia di quella di Ferrara per la Poderosa ma a parti invertite: stavolta sono i gialloblu a condurre dall’inizio (a parte lo 0-3 iniziale) senza però mai riuscire a piegare una Roseto che, pur priva di Marulli, ha tenuto testa fino in fondo, dando più di un’apprensione ai veregrensi con la zone press allungata a tutto campo. Dal canto suo, la Poderosa non è stata perfetta in difesa, ma in attacco ha saputo trovare continuamente nuovi protagonisti nel corso del match. Ma se bisogna fare il nome del “man of the match” non si può sbagliare: La’Marshall Corbett. La guardia americana, ferma per tutta la settimana a causa della distorsione alla caviglia rimediata a Ferrara, si è abbattuta come un uragano sul team abruzzese, disputando una partita ai limiti del fantascientifico: 29 punti, 5/6 da 2, 6/10 da 3, 4 assist per un sontuoso 35 di valutazione che delinea al meglio una prova senza sbavature. Solida, soprattutto nel primo tempo, anche la prova di un Powell debordante a rimbalzo (13 carambole tirate giù a condire i 15 punti) e poi la prima gara da grande di Maspero, che, come promesso, tolta la maschera protettiva ha ritrovato le percentuali: 15 punti con 3/3 dall’arco e tanto fosforo anche nel finale per il play classe ’98.

La cronaca del match, come anticipato, parla di una Poderosa col naso avanti per praticamente 39’. Con Powell a prendere possesso del pitturato, infatti, i gialloblu mettono le mani sulla partita già nel corso del primo quarto, spingendosi fino al +15 nel secondo (44-29 al 17’ con tripla di Corbett). Gli Sharks tengono botta prima dell’intervallo lungo e provano a dare il tutto per tutto nella ripresa: nel terzo quarto la difesa a zona allungata a tutto campo crea più di un grattacapo a Rivali e compagni, Roseto si fa più volte sotto minacciosa arrivando addirittura al -2 a metà terzo periodo (59-47 al 26’ con canestro di Infante) ma nel momento più difficile del match sono due triple in fila di Campogrande a ricacciare indietro Roseto prima che Corbett completi il suo show mettendo il sigillo su una gara che entra per forza di cosa nella storia della società.

Queste le parole di coach Gabriele Ceccarelli in sala stampa: “Bene per il risultato, la prima cosa mi viene da pensare è che se otto giorni fa La’Marshall non si fa male dopo 5’ magari qualcosa poteva cambiare. Ma quello è il passato, guardiamo avanti, guardiamo a questa vittoria. Sono contentissimo perché come a Ferrara siamo stati sempre dietro ma siamo rimasti sempre lì, oggi una squadra con grande voglia di vincere come Roseto arriva fino al -2 e noi siamo rimasti lì, non abbiamo mollato. Questa squadra ha carattere. Certo però che 87 punti subiti sono troppi, ma anche i 98 fatti non mi piacciono. Non è la partita che voglio giocare questa. A metà tempo eravamo a 37 subiti e già non ero soddisfatto, figuriamoci del secondo tempo. Comunque siamo contentissimi per la gente che c’era, un ambiente stupendo e i complimenti anche ai tifosi rosetani, tra i più caldi e corretti di questo campionato. Penso sia stato un bel ritorno per il grande basket a Porto San Giorgio: la squadra ha dato spettacolo, la società ha organizzato tutto alla grande considerando il poco tempo per preparare tutto, con un lavoro incredibile per arrivare pronti ad oggi. I presidenti fino a ieri erano qua a pulire e preparare tutto con gli altri dello staff. Non so se succede in molte altre parti. Questa è una società dove tutti fanno tutto e dobbiamo essere pronti a questo. Speriamo che chi oggi è venuto esca da qua e dica agli amici che questi qua non sono così male”.

Queste la parole di Lorenzo Maspero in sala stampa: “Individualmente ho poco da dire: sono entrato in trance, facevo sempre canestro. Per la partita partiamo dalle cose positive: segniamo sempre, ci passiamo la palla, giochiamo davvero in maniera super. Abbiamo un po’ subito la pressione, non centravamo i punti giusti. Pian piano capendo come attaccare la pressione ci siamo sciolti e abbiamo superato le difficoltà. Dobbiamo salire in difesa, partendo dal lavoro settimanale: 87 punti subiti sono troppi. Bene i 98 punti ma non sarà sempre così”.

 

XL EXTRALIGHT® MONTEGRANARO-ROSETO SHARKS 98-87

MONTEGRANARO: Angellotti ne, Rivali 4, Campogrande 10, Maspero 15, Treier 5, Ciarpella ne, Zucca 6, Corbett 29, Amoroso 11, Mitt ne, Powell 15, Gueye 3. All.: Ceccarelli.

ROSETO: Combs 21, Ogide 13, Alessandrini ne, D’Eustachio ne, Lupusor 21, Contento 11, Di Bonaventura 2, Lusvarghi ne, Zampini, Casagrande 12, Fasciocco ne, Infante 7. All.: Di Paolantonio.

PARZIALI: 26-19, 22-18, 23-29, 27-21. 

 
< Prec.   Pros. >